Guest Post per MyNetDiary di Donna P Feldman MS RD Ti senti mai come se stessi tagliando calorie e attenendoti fedelmente a una dieta, con scarso effetto? Frustrante, vero? Bene, se non si trattasse solo di calorie. Cosa succede se il tipo di batteri nell'intestino influisce su quante calorie metabolizzi? Limitare semplicemente le calorie potrebbe non essere la risposta, se non cambi anche i batteri intestinali.

Guest Post per MyNetDiary di Donna P Feldman MS RD

http://RadioNutrition.com

Ti senti mai come se stessi tagliando calorie e attenendoti fedelmente a una dieta, con scarso effetto? Frustrante, vero? Bene, se non si trattasse solo di calorie. Cosa succede se il tipo di batteri nell'intestino influisce su quante calorie metabolizzi? Limitare semplicemente le calorie potrebbe non essere la risposta, se non cambi anche i batteri intestinali.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che le persone obese hanno popolazioni di microbi intestinali molto diverse rispetto alle persone di peso normale. Ma quale è venuto prima: la dieta o i batteri? I microbi intestinali hanno causato l'obesità? O la dieta ha incoraggiato alcuni tipi di batteri? La risposta probabile è: la dieta è venuta prima. I batteri intestinali dipendono totalmente da ciò che mangiamo per sopravvivere. Se seguiamo una dieta ricca di carne, grassi e zuccheri, con poche fibre, alcuni tipi di batteri subentreranno e sopravviveranno. Se seguiamo una dieta ricca di cibi vegetali integrali, come frutta, verdura e cereali, con pochi zuccheri, prospererà una popolazione di batteri molto diversa.

Un indizio sull'impatto dei microbi intestinali sul metabolismo è la connessione tra infiammazione e dieta. L'infiammazione è collegata a malattie metaboliche come il diabete di tipo 2 e l'obesità. E l'infiammazione è favorita dalla sovralimentazione cronica – troppe calorie da grassi e carboidrati semplici. La ricerca su specifici alimenti probiotici, come lo yogurt, suggerisce un effetto antinfiammatorio. Secondo una recente recensione pubblicata questo mese, i batteri intestinali, l'infiammazione e l'obesità sono interconnessi.

La maggior parte della ricerca finora utilizza roditori. Nutrire cibi probiotici come yogurt o cibi prebiotici ricchi di fibre, può cambiare il metabolismo dei grassi e sopprimere l'infiammazione. Uno studio su soggetti umani in sovrappeso riportato questo mese ha mostrato che il consumo di specifici ceppi di batteri lattobacilli ha causato una piccola ma significativa riduzione del grasso corporeo, sebbene il peso corporeo non sia cambiato in modo significativo durante il periodo di studio di 6 settimane. I batteri intestinali sono cambiati, il che può aver influito sull'assorbimento del grasso intestinale.

Questa linea di indagine è estremamente eccitante e promettente. Ma per ora, non abbiamo abbastanza fatti concreti per formulare raccomandazioni specifiche sui probiotici dimagranti. Ci sono letteralmente migliaia di scelte e i batteri stessi possono interagire tra loro in modi che non capiamo. Le capsule di probiotici o alimenti contenenti probiotici che pretendono di favorire la perdita di peso sono prematuri. È altamente improbabile che tu possa mai prendere una capsula probiotica e perdere peso continuando a consumare una dieta ricca di cibi spazzatura ad alto contenuto calorico.

Nel frattempo, ci sono scelte positive che puoi fare per incoraggiare i batteri buoni:

  • Mangia yogurt, ogni giorno se possibile. Acquista yogurt con colture attive dal vivo.
  • Mangia molti alimenti a base vegetale. Circa 3/4 del volume di un pasto dovrebbe essere una varietà di alimenti a base vegetale. Verdure, frutta, frutta a guscio e cereali come cereali cotti, cereali, pasta e pane sono tutte possibilità.
  • Riduci al minimo il consumo di alimenti trasformati, in particolare carboidrati semplici come i dolci
  • Mangia modeste porzioni di carne. Ricorda, circa 3/4 del volume del tuo pasto dovrebbe provenire dalle piante
  • Evita i grassi in eccesso, in particolare quelli animali e quelli trasformati.
  • Ridurre al minimo l'assunzione di zucchero.

Ricorda, le calorie contano ancora. Non puoi ingozzarti di nulla e aspettarti di perdere peso. La buona notizia sugli alimenti che promuovono i batteri sani è che sono molto ricchi e ricchi di fibre, quindi è difficile mangiarli troppo. Un motivo in più per evitare diete che dipendono da alimenti "dietetici" trasformati o che sono pesanti in carne e grassi. Anche se in futuro verranno identificati batteri che promuovono la perdita di peso, dovrai comunque mangiare i tipi di alimenti preferiti dai microbi. Finora, sembra che sarà una dieta pesante per gli alimenti vegetali.