In uno studio, condotto nel 2013, dei ricercatori hanno valutato l’efficacia dei beta-d-Glucani, un componente presente nel lievito alimentare, come difesa contro gli organismi patogeni.

In questo studio si è confrontato l’incidenza del comune raffreddore e la gravità dei sintomi tra le persone che assumevano i beta-glucani tutti i giorni e quelli che non li assumevano. Alla fine dello studio si è riscontrato che le persone che consumavano questo componente, presente nel lievito alimentare, avevano:

  • 25% in meno di casi di infezione causato dal raffreddore comune
  • 15% in meno nei sintomi quando incorrevano in questa infezione
  • Significativa riduzione della difficoltà adormire a causa dei sintomi del raffreddore

Risultati molto simili sono stati ottenuti da un’altra gruppo di ricercatori in uno studio simile.

La quantità di beta-glucani assunti in queste ricerche è stata quella equivalente ad un cucchiaio di lievito alimentare in uno studio e a mezzo cucchiaio nell’altro.

I ricercatori hanno concluso che questo componente del lievito alimentare potenzia le difese dell’organismo contro gli organismi patogeni.

In un altro studio si è voluto valutare l’efficacia dei beta-glucani del lievito alimentare nel curare i sintomi presenti nelle donne stressate. In questo lavoro si è potuto valutare che questi componenti riescono a ridurre i sintomi delle infezioni nella parte superiore dell’apparato respiratorio e migliora l’umore nei soggetti sottoposte a condizioni stressante, in oltre queste persone hanno riportato una maggiore energia fisica e mentale.

È importante ricordare che lo stress tende a ridurre il nostro apparato immunitario. Infatti quando si è stressati un sintomo molto comune è la comparsa di bolle (afta) nelle mucose della bocca, oppure l’Herpes sulle labbra.

In un altro studio hanno voluto valutare se i beta-glucani potevano aiutare gli atleti a mantenere un livello immunitario ad un buon livello dopo degli esercizi estenuanti. Bisogna sapere che l’esercizio fisico prolungato e molto intenso esercita un effetto immuno-depressore. Infatti molti atleti dopo una maratona tendo ad essere soggetti frequentemente ad infezioni del tratto espiratorio per alcune settimane dopo l’evento. Anche qui si è constatato un deciso effetto positivo di questi componenti nel mantenere alto il sistema immunitario nelle settimane successivi ad esercizi molto intensi e prolungati.

Il meccanismo per cui questi composti sono in grado di stimolare il sistema immunitario sembra essere legato al fatto che il corpo considera questi composti come dei possibili invasori, per cui si tiene preparato, mantenendo il sistema immunitario alto, per sostenere una eventuale risposta. Questo meccanismo, riuscendo a mantenere sempre alte le nostre difese immunitarie, riesce a sopprime sul nascere le varie infezioni.

In teoria stimolare eccessivamente il sistema immunitario potrebbe essere pericoloso in quanto questo potrebbe spingere ad avere un costante livello di infiammazione. La cosa positiva è che questi composti hanno anche delle proprietà antiinfiammatorie. In uno studio li hanno utilizzati con successo per ridurre l’infiammazione nelle persone obese. Una caratteristica dell’obesità è quella di avere un costante livello di infiammazione generato dal tessuto adiposo troppo carico in grassi.

I beta glucani non sono tossici ma è importante fare presente che il lievito alimentare va consumato in basse dosi, circa 1-2 cucchiai al giorno. Non è un alimento da consumare in dosi massicce, in quanto potrebbe creare problemi.

Il lievito alimentare è ricco in purine per cui le persone con problemi di gotta oppure con calcoli renali o che hanno appena subito un trapianto di organi devono tenere l’apporto sotto al cucchiaino da tè al giorno, Mentre per le altre persone possono arrivare a 1-2 cucchiai al giorno tranquillamente.

Attenzione a non confondere il lievito nutrizionale con il lievito di birra. Il lievito di birra è costituito da lieviti ancora vivi ed è sconsigliabile ingerirli vivi, mentre il lievito alimentare è stato opportunamente devitalizzato e si presenta in scaglie disidratate.

Conclusione: i beta-glucani, presenti nelle cellule del lievito alimentare, hanno dimostrato, in diversi studi, di essere in grado di potenziare il sistema immunitario. Questa può essere molto utile per prevenire i raffreddori e le influenze, i problemi alle vie respiratorie, che si manifestano duranti i periodi di forte stress, o per prevenire i problemi di infezioni alle vie respiratorie dopo intense e prolungate attività fisiche come le maratone. In oltre si è dimostrato utile ber ridurre l’infiammazione nelle persone obese.

Riferimenti:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3832763/
http://file.scirp.org/Html/5-2700396_19913.htm
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23378458
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23927572
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16419618
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19410976
http://www.nutritionj.com/content/13/1/38