Un’ adeguata attività fisica e una dieta sana e regolare sono fattori fondamentali per la promozione e il mantenimento della buona salute durante tutto il corso della vita.

Abitudini alimentari scorrette e mancanza di attività fisica contribuiscono all’aumento del sovrappeso e dell’obesità, che sono alcune delle principali sfide della sanità pubblica.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) prevede che entro il 2015, circa 2,3 miliardi di adulti saranno in sovrappeso e oltre 700 milioni saranno obesi.

Secondo l’OMS la causa fondamentale di obesità e sovrappeso è uno squilibrio energetico tra calorie assunte da un lato, e calorie consumate dall’altro. L’aumento globale del sovrappeso e dell’obesità è imputabile a una serie di fattori, tra qui:

  • un cambiamento globale nelle abitudini alimentari verso il maggior consumo di cibi ad alta densità energetica che sono ricchi di grassi e zuccheri, ma a basso contenuto di vitamine, minerali e altri micronutrienti
  • una tendenza alla diminuzione dell’attività fisica a causa della natura sempre più sedentaria di molte forme di lavoro, il cambiamento delle modalità di trasporto e la crescente urbanizzazione.

La maggior parte dei paesi di tutto il mondo ha adottato la strategia dell’OMS nelle politiche sanitarie nazionali.

Alimentazione, sano stile di vita e lotta contro l’obesità

Il rapido aumento delle persone obese rappresenta una vera e propria sfida estesa a tutta la regione europea.

Il sovrappeso, da sempre un problema diffuso tra la popolazione americana, sta diventando una delle principali caratteristiche della nostra popolazione.

L’obesità, laddove non sia attribuibile ad altri motivi, è causata da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla significa diffondere la consapevolezza dei danni alla salute causati da cattive abitudini alimentari.

Le cattive abitudini alimentari a tavola e nella vita danneggiano sempre più la salute degli italiani che, quindi, continuano ad aumentare di peso. Il 45,4% della popolazione (quasi 1 su 2) infatti, vive tra il sovrappeso e l’obesità.

In Italia più di un terzo della popolazione adulta (35,5%) è in sovrappeso, mentre circa una persona su dieci è obesa; in totale, il 45,4% della popolazione adulta è in eccesso ponderale.

(Fonte: www.osservasalute.it Rapporto Osservasalute 2010, Comunicati Stampa).

Fulcro del problema è rappresentato dallo squilibrio tra ciò che mangiamo e ciò che consumiamo attraverso l’attività fisica. Sta alle persone comprendere il giusto legame esistente tra una buona forma fisica e una vita sana. La responsabilità del governo e della società e quella di assicurarsi che le persone abbiano accesso agli strumenti ed alle informazioni di cui hanno bisogno per fare scelte sane.

In Italia presso il Ministero della Salute è stata istituita la “Piattaforma nazionale sull’alimentazione, l’attività fisica e il tabagismo” diretta a favorire in tutta la popolazione, una sana alimentazione e una maggiore attività fisica allo scopo di migliorare la qualità della vita.

Il Ministero della salute gestisce un apposito link “Guadagnare salute” che fornisce diversi consigli su una sana alimentazione e stili di vita attiva per gli adulti. I suggerimenti includono:

  • Più frutta, verdura e legumi;
  • Mangia a colori;
  • Varia spesso le tue scelte;
  • Bevi acqua in abbondanza;
  • Fai sempre una sana prima colazione ed evita di saltare i pasti;
  • Per mantenersi in buona salute è necessario “muoversi” cioè camminare, ballare, giocare, andare in bicicletta;
  • Smettere di fumare;
  • Evitare il consumo di alcol.

Stile di vita e attività fisica

Esercizio non significa soltanto andare in palestra. Ci sono molti modi per “muoversi” aumentando gradualmente il livello di attività fisica e integrandola nelle attività quotidiane:

  • Consumiamo almeno due litri di acqua ogni giorno per mantenere un buon livello di idratazione. E’ importante bere acqua prima, durante e dopo l’esercizio fisico. Anche l’esercizio di lieve intensità richiede una buona idratazione.
  • Mantieniti fisicamente attivo con almeno 30 minuti di attività di lieve-moderata intensità, almeno cinque volte a settimana. E’ possibile suddividere i 30 minuti in tre sessioni da 10 minuti ciascuna. Se i 30 minuti sono fuori portata, iniziare con quello che si può fare e aumentare gradualmente.
  • Scegli un’attività fisica connessa con le attività quotidiane. Infatti non è necessario dedicarsi ad un’attività sportiva specifica. E’ sufficiente spostarsi a piedi o in bicicletta per accompagnare i bambini a scuola e andare a lavoro, usare le scale invece dell’ascensore, dedicarsi al giardinaggio, portare a spasso il cane, ecc.
  • Scegli attività che possono essere effettuate in compagnia di familiari o amici. Questo ti aiuterà a rimanere motivato.
  • Riposo e relax sono essenziali. Lo stress può causare problemi di salute, con un inclinazione maggiore alle malattie. Prendete il tempo per rilassarvi, esercitarvi, passare il tempo con la famiglia o gli amici, o la meditazione. L’obbiettivo è quello di raggiungere almeno sette ore di sonno di buona qualità ogni notte al fine di risvegliarsi riposati.
  • Limita il consumo di alcol. L’alcol fornisce “calorie vuote” che non offrono alcun vantaggio nutrizionale.
  • Smetti di fumare

Un’alimentazione equilibrata migliora la vita

Il corpo ha bisogno di nutrienti per funzionare correttamente. Ottenere la giusta quantità di questi nutrienti è necessario per un’alimentazione equilibrata. L’alimentazione fornisce carburante per le attività quotidiane e può aiutare a raggiungere uno stile di vita sano e attivo.

  • Inizia la tua giornata con una colazione equilibrata. Dopo ore di sonno, il tuo corpo ha bisogno di nutrienti. La colazione è un pasto importante poiché attiva il metabolismo e fornisce l’energia per iniziare la giornata.
  • Consumare piccoli pasti nell’arco della giornata per aiutare a prevenire cali di energia.
  • Porta sempre con te un sano spuntino di frutta, verdura, yogurt o snack proteici da consumare a metà mattina e metà pomeriggio. Ti aiuterà ad evitare eccessi di cibo a pranzo o cena.
  • Orienta le tue scelte alimentari verso un’alimentazione bilanciata e sana. Cerca di sostenere l’organismo con una varietà di nutrienti, proteine, cereali integrali e sette porzioni di frutta e verdura ogni giorno.
  • Le proteine costituiscono una parte essenziale delle cellule del nostro corpo e svolgono ruoli differenti, quali lo sviluppo ed il mantenimento dei tessuti del corpo, forniscono energia ed attuano il controllo di molti processi importanti legati al metabolismo. Possono essere animali, come carne, pesce, pollame e uova, e vegetali come fagioli lenticchie e soia. Le fonti vegetali contengono molti meno grassi di quelle animali. Cerca di assumere 2-3 porzioni di proteine da fonti diverse ogni giorno.
  • Le fibre rappresentano una componente importante di un’alimentazione sana ed equilibrata. Aiutano il sistema digerente e l’assorbimento dei nutrienti. Sono presenti solo negli alimenti vegetali. Buone fonti sono frutta, verdura, fagioli, avena, riso integrale, pane integrale, nocciole, semi e crusche.
  • Limita il consumo di zucchero, grassi saturi e sale nell’alimentazione verificando le informazioni nutrizionali sulle etichette dei prodotti alimentari.
  • Una regolare assunzione di liquidi consente un’adeguata idratazione.

La maggior parte di noi aspira ad un sano e attivo stile di vita. La verità è che per vivere bene ed in buona salute basta veramente poco attuando qualche cambiamento.