L’insufficienza pancreatica (sia acuta che cronica) è sostanzialmente caratterizzata da uno stato di malassorbimento più o meno accentuato, spesso associato a disturbi dispeptici e a dolore, che può aumentare in corrispondenza dei pasti. Questo fa sì che i pazienti restringano volontariamente la loro dieta allo scopo di ritardare e alleviare la comparsa del dolore.

La dieta deve di conseguenza mirare al recupero dello stato di malnutrizione e di malassorbimento e stimolare al minimo l’attività pancreatica.

Si consiglia all’inizio una dieta normoproteica, normoglucidica e ipolipidica con pasti frazionati.

Tra gli alimenti proteici si consigliano

  • carni magre: manzo, tacchino, pollo, coniglio, vitello
  • pesce: merluzzo, orata, nasello, sogliola, ecc.

Mentre saranno da evitare:

  • insaccati e salumi di ogni genere tranne il prosciutto crudo MAGRO una volta alla settimana
  • molluschi, crostacei, pesce in scatola (sgombro, tonno all’olio, sardine)
  • le uova e tutte le preparazioni che le contengono tutti i tipi di formaggio, sia freschi che stagionati

Tra i carboidrati complessi sono da preferire i seguenti alimenti:

  • pasta o riso, patate, cereali in piccole porzioni 
  • legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie) ben cotti passati perché più digeribili

Tra gli zuccheri semplici si possono consumare:

  • miele o marmellate anche da spalmare su pane tostato o fette biscottate
    frutta, preferibilmente lontano dai pasti per facilitare la digestione
    saccarosio (zucchero comune, zucchero di canna) per dolcificare bevande quali the, camomilla o caffè d’orzo

Grassi:

Come olio di condimento si consiglia inizialmente l’OLIO MCT il cui assorbimento è indipendente dalla bile e dalle lipasi pancreatiche. Il quantitativo di MCT non deve superare i 30-40 gr al giorno, perché un uso eccessivo potrebbe provocare effetti indesiderati quali nausea, vomito e diarrea. L’olio MCT si può usare sia a crudo che per la cottura, senza superare temperature di 150/160° per evitare la degradazione termica. Successivamente si può utilizzare l’olio extravergine di oliva.

Evitare:

salse, panna, besciamella, burro, maionese.

Metodi di cottura consigliati:

Si consigliano cotture alla griglia, al vapore, al forno, a bagno maria e senza l’aggiunta di grassi durante la cottura.