Dieta del gruppo sanguigno

0

La dieta del gruppo sanguigno è l’unica che si basa su un concetto di individualità, rispetto ad altri tipo di diete che sono più generalistiche.

Ogni uno di noi infatti, ha caratteristiche che lo contraddistinguono rispetto a capacità digestive, metaboliche e immunitarie e sono diverse per ogni persona con stretta correlazione con il gruppo sanguigno di ogni individuo.

Il cibo che normalmente ogni uno di noi assume, viene assimilato dal nostro organismo in maniera unica e originale da ogni uno di noi.

Quando mangiamo, una reazione chimica avviene tra il sangue e il cibo o gli integratori che assumi. Il cibo contiene proteine chiamate lectine. Le lectine hanno proprietà  agglutinante. Il meccanismo dell’agglutinazione è una buono per legare assieme le cellule tumorali o i germi patogeni in maniera che possano più facilmente essere asportati dall’organismo per opera del sistema immunitario. Ma non è una buona cosa per le cellule sane.

Il tuo gruppo sanguigno è geneticamente impostato per rifiutare o accettare le diverse lectine.
Quando si mangia un alimento contenente lectine incompatibili con il tipo di sangue, le lectine si localizzano in un organo o in un tessuto e cominciano a legare assieme le cellule che si trovano in quella zona, cioè ad agglutinarle. Le cellule così agglutinate si ammassano e innescano meccanismi patologici come l’infiammazione o la degenerazione dei tessuti e lo squilibrio delle funzioni digestive, metaboliche, immunitarie. Questi meccanismi possono condurre nel tempo a malattie vere.

Quando invece c’è un’alta compatibilità tra te e le lectine che assumi e il resto degli altri elementi nutrienti, si noteranno solo effetti positivi che porteranno spesso a guarire più velocemente quando si è affetti da malattie come scritto sopra.

Il cibo e quindi la dieta ha a che fare con il gruppo sanguigno del nostro organismo, concentrandosi anche su come il nostro organismo reagisce allo stress e ad una nuova dieta.

Questo tipo di correlazione può interagire con molti elementi, come per esempio quanto bisogna mangiare, come dovrebbe essere programmato il nostro apporto giornaliero di cibo e quali sono le ore di sonno di cui abbiamo bisogno.

Se ci si appresta a perdere peso limitando le calorie, perdiamo  il tessuto muscolare, anche se svolgiamo attività fisica costante. Gli esercizi fisici  compensano in parte la perdita di muscoli, ma una dieta a basso contenuto calorico fatta per più di 10-14 giorni continui può risultare svantaggiosa per la  composizione corporea in generale. Questa è il motivo principale per cui mangiare ed esercitarsi in base al gruppo sanguigno è il metodo più razionale per una perdita di peso equilibrato.

Genetica della dieta del gruppo sanguigno

La dieta può essere legata ai gruppi sanguigni di ogni uno di noi, facendo riferimento a quanto detto e pubblicato da un famoso naturopata americano Dr. Peter D’Adamo.

Questa dieta si basa su alcuni principi fondamentali che determinano il modello alimentare per seguire il gruppo sanguigno del soggetto. Premesso che gli studi del dottor D’Adamo stabiliscono che tutti i diversi gruppi sanguigni umani, sono stati differenziati nel corso del tempo dall’evoluzione, rispetto ai differenti stili di vita e la dieta che la popolazione del posto seguiva in base al cibo disponibile in un dato territorio.

Per i gruppi atletici e per quelle popolazioni che erano caratterizzate da una abitudine alla caccia, è stato studiato che il gruppo capostipide sanguigni è il gruppo 0.

Tutti i soggetti che quindi fanno parte di questo gruppo sanguigno sarebbero maggiormente avvantaggiati da una dieta con presenza di carne, per alimentare correttamente il proprio corpo più atletico. Le diete più adatte quindi a questi gruppi sanguigni sarebbero quelle iperproteiche, chetogeniche che sono per esempio quelle di tipo a zona o la dieta Atkins. Per chi quindi rientra nei gruppi di persone con gruppi sanguigni di tipo 0, sono sconsigliati latticini, leguminose e cereali come ad esempio il pane e la pasta.

Essendo quindi gli appartenenti ai gruppi sanguigni di tipo 0, tali soggetti verrebbero quindi particolarmente avvantaggiati da una attività fisica pesante e molto intensa.

Gli appartenenti ai gruppi sanguigni di tipo A, sono quei soggetti che sono più legati a quelle popolazioni che si sono evolute nel periodo in cui l’uomo ha scoperto e praticato l’agricoltura, favorendo quindi una dieta ricca di vegetali e alimenti derivanti dalle coltivazioni e non sarebbero predisposti bene per l’assunzione di carne.
Il dott. D’Adamo quindi ha stabilito con i suoi studi che chi appartiene al gruppo sanguigno A, dovrebbe praticare una attività fisica prevalentemente rilassante come per esempio loo Yoga o il golf.

La dieta più adatta a chi appartiene ai gruppi sanguigni di tipo B, sono legate a quelle popolazioni che in passato si spostavano continuamente come per esempio le popolazioni di tipo nomade. Tali soggetti appartenenti ai gruppi sangugni di tipo B, sono caratterizzati da una predisposizione genetica ad avere un sistema digestivo molto efficace sopratutto nel contrasto ai batteri e posseggono un sistema immunitario potenziato.

E’ per questo motivo che tutti gli appartenenti ai gruppi sangugni di tipo B, sono più geneticamente predisposti correttamente al consumo di latticini che come è noto, sono più ricchi di elementi che possono interagire più o meno pesantemente con il nostro sistema immunitario. Gli unici alimenti che non andrebbero inclusi in una dieta per gli appartenenti ai gruppi sangugni di tipo B, sono gli alimenti ricchi di conservanti e gli zuccheri semplici. Tennis e corsa molto leggera sono le attività maggiormente consigliate per chi appartiene al gruppo sanguigno B.

il gruppo AB, infine è descritto come l’enigmatico e sta nel gradino più alto della scala evolutiva. Dal punto di vista dietetico e sportivo l’enigmatico si pone a metà tra il gruppo A ed il gruppo B. Può quindi consumare con moderazione un po’ tutto i cibi, senza esagerare con i latticini.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.